Malgrado la curva epidemica da noi stia rallentando in maniera meno rapida rispetto ad altre zone d’Italia (anche ieri in Regione 2723 contagiati in più, uno dei dati più alti della seconda “ondata”). L’indice RT – ovvero l’indice di trasmissione del virus – si è abbassato a 1,14 (era 1.63 lo scorso 30 ottobre). Un miglioramento, spiegabile con l’aumento dei tamponi, che ha indotto l’assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini a sbilanciarsi in una proiezione ottimistica:

“Di questo passo è probabile che la prossima settimana l’Emilia Romagna possa ritornare in zona gialla”.

 
 
 

Insomma, la percentuale di nuovi positivi sui tamponi fatti si è stabilizzato negli ultimi giorni, così come il numero dei nuovi ricoveri. Ieri 45 in più ma in un’area “non critica”. Permane comunque un rischio alto di saturazione nei reparti (è al 35% nelle terapie intensive quando la soglia è il 30% e 46% negli altri reparti Covid, con soglia al 40%).

In attesa dunque del giallo, la Regione ha confermato le restrizioni relative al weekend, con qualche piccolo allentamento, e soprattutto anticipandone la scadenza al 27, non più al 3 dicembre. Venerdì prossimo si deciderà infatti sul possibile cambio di colore in base agli ultimi dati.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 

Leave a Reply