Zona gialla, prima domenica a Cesenatico di febbraio. Un week end che sembra mettere la teoria in pratica. L’ipotesi è quella che tutti sperano: tornare ad un graduale assaggio di normalità con le dovute accortezze, distanze e prudenza che la zona gialla ancora impone. Cesenatico si è mostrata prudente, cauta e ordinata.

Chi era presente lungo le aste del canale sabato e domenica è tornato a respirare, seppur con il filtro della mascherina, gli odori dei piatti che vengono sfornati nelle tante cucine sul canale. Non è difficile immaginare che quelle pietanze avessero un sapore diverso. L’ingrediente segreto, ma diffuso è il pizzico di piacere racchiuso nelle piccole cose. Quelle piccole cose appena sparite fanno sentire tutto il loro peso. Una passeggiata, due chiacchiere, un pasto caldo servito a Cesenatico.

 
 
 

I parcheggi sono pieni e lungo il porto i distanziamenti, ad uno sguardo fugace, sembrano rispettati. Senza dubbio c’è chi ha scelto la spiaggia di Cesenatico per la passeggiata digestiva per concludere una domenica pomeriggio scandita dalla voglia di normalità. Un sentimento in grado di scaldare gli animi anche quando il cielo è plumbeo e minaccioso.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
Alessandro Mazza

Alessandro Mazza

Mi piace farmi gli affaracci vostri!

Leave a Reply