fbpx

Le farmacie potrebbero diventare uno degli snodi strategici più importanti di questa campagna vaccinale. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ieri in audizione alle Commissioni riunite Affari sociali di Camera e Senato, ha infatti dichiarato che è allo studio un progetto che prevede che, in futuro, le vaccinazioni possano essere effettuate direttamente dalle farmacie. Non solo dunque consolle di prenotazioni, ma veri e propri presidi in cui inoculare le dosi.

E oltre alle farmacie, sempre per favorire l’accelerazione dei vaccini, potrebbero essere coinvolti nelle campagne vaccinali anche gli infermieri.

L’appello del Ministro, tuttavia, non cambierà granché le cose in Emilia Romagna dove, come noto, il problema non sono le modalità di somministrazione dei vaccini bensì l’insufficienza delle dosi.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply