Gli attacchi social al sindaco Matteo Gozzoli, dopo la sua decisione di chiudere il parco di Levante in seguito all’ormai celebre picnic non autorizzato, potrebbero avere anche una matrice politica. I movimenti “No Vax”, infatti, oltre ad essere delle aggregazioni civiche spontanee, sono anche delle organizzazioni strutturate che, almeno in Romagna, puntano dritto alle prossime elezioni amministrative. 

ll Movimento 3V (“Vaccini vogliamo verità”) che in era pre-Covid si era già presentato alle elezioni regionali dell’Emilia-Romagna raccogliendo lo 0,5%, sarà infatti in campo, con propri candidati sindaco, anche alle elezioni amministrative del prossimo autunno a Bologna, Ravenna e Rimini. A Bologna il candidato è Andrea Tosatto, psicologo e scrittore, da anni impegnato sul fronte della libera scelta vaccinale. A Ravenna ci sarà Emanuele Panizza, broker marittimo, già consigliere comunale eletto da una lista civica. A Rimini ci sarà invece Matteo Angelini, il più votato alle Regionali con quasi 800 preferenze.

 
 
 
 

Per quanto riguarda Cesenatico ancora non ci sono candidature ufficiali, ma in alcuni tavoli se ne starebbe già parlando e nessuno si meraviglierebbe se, alla prossima tornata elettorale di ottobre, anche nella nostra città spuntasse un candidato no-vax.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

vignetta menghi
 
 

Leave a Reply