Un brindisi che può già partire ed una speranza che, da sabato sera, non sembra più così fragile.

Il “day after” per la ginnastica cesenate ha il sapore dolce della vittoria, quella della Us Renato Serra che, (stra)vincendo la tappa di Siena, ha praticamente conquistato la promozione in A2: “Con un punteggio del genere (145,750) – spiega il presidente del sodalizio Corrado Dones – avremmo vinto anche la gara di A2 e questo la dice lunga sui valori tecnici che abbiamo messo in campo. Chiara Barzasi, ad esempio, a Siena ha ottenuto un punteggio che le sarebbe valso il podio anche nella massima serie, ma oggi il plauso va indistintamente a tutte le nostre ginnaste che, oltre al loro talento, hanno messo in pedana anche una grande determinazione mantenendo fede a tutte le nostre aspettative. Con i distacchi che abbiamo inferto, lo scarto di un punteggio (su tre) e il fatto che in A2 accedano tre formazioni, la promozione è ormai in cassaforte e dunque faccio i complimenti a tutti per questo splendido risultato di squadra”.

 
 
 
 

E dopo il debutto in chiaro-scuro di Ancona, stavolta sorride anche il Gymnastic Romagna Team che, in virtù del sesto posto ottenuto a Siena, ha fatto un decisivo passo avanti verso la salvezza: “Al 70-80% – spiega Dones – la permanenza in serie A1 dovrebbe essere cosa fatta, ma abbiamo anche un 20-30% di possibilità di accedere alle Final-Six di metà maggio che, vista l’ormai nota mancanza di Nestor Abad e l’assenza imprevista di Gabriele Tisselli, sarebbe davvero un risultato clamoroso. Attualmente siamo al 6° posto in classifica generale e dunque, se ripetessimo la prova di Siena, saremmo dentro. Faccio i complimenti allo staff tecnico e a tutti i ragazzi con una menzione doverosa per Andrea Dotti che, i suoi 80 punti, ha ottenuto il suo miglior risultato di sempre”.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

vignetta menghi
 
 

Leave a Reply