Se ne andava a spasso con un coltello a serramanico lungo via dei Pini e, quando i carabinieri l’hanno fermato, lui non è stato in grado di fornire giustificazioni plausibili sul perché avesse in tasca quella lama.

Così un 30enne operaio di Cesenatico è stato denunciato a piede libero dai carabinieri per il reato di “porto di armi od oggetti atti ad offendere”. L’uomo fino a ieri risultava incensurato, ora rischia una condanna. Il coltello – di tipo a serramanico – aveva una lunghezza complessiva di 7,5 centimetri.

 
 
 
 

Analoga denuncia è stata spiccata nei confronti di un operaio 33enne che, fermato a Gambettola, in evidente stato di alterazione psicofisica, è stato trovato in possesso di un’ascia e di un coltello da cucina di 38 centimetri. I carabinieri erano stati chiamati da alcuni cittadini di via Lama perché l’uomo aveva suonato con insistenza ai campanelli di diverse abitazioni. 

 

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

vignetta menghi
 
 

Leave a Reply