Aspettando una riscrittura complessiva delle regole sulla circolazione stradale, nel prossimo Ddl sul riordino dei micromezzi elettrici al vaglio della Camera saranno contenute alcune norme che riguardano anche i monopattini.

Le novità più importanti sono la guida riservata ai maggiorenni, l’obbligo di casco e del giubbotto catarifrangente e il divieto di circolazione dopo il tramonto.

In sostanza un colpo durissimo alla crescita della “mobilità dolce”. Tra i contenuti in discussione anche il limite della velocità a 20 km/h e la possibilità di circolare solo sulle strada urbane con un limite di 30 km/h, oltre che sulle piste ciclabili. Esplicito il divieto di sosta sui marciapiedi con possibilità di rimozione.

 
 
 
 

E, nella discussione, dopo i contenziosi scaturiti dall’alto indice di incidentalità, si affaccia anche la possibilità che venga proposta una copertura assicurativa obbligatoria. Secondo i dati dell’Asaps, infatti – malgrado la mobilità sensibilmente ridotta dalle limitazione imposte dal Covid – fino a febbraio scorso si sono registrati 125 incidenti gravi con monopattini, con due morti, undici feriti in prognosi riservata e 49 prognosi superiori ai 40 giorni.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

vignetta menghi
 
 
 

Leave a Reply