Quando nel 2005 Wark McKenzie teorizzava nel suo libro “i lavoratori immateriali” non potevamo immaginare che, in Italia in particolare, avremmo vissuto una tale accelerata del lavoro online. Eppure è accaduto. Il giro d’affari dell’eCommerce e di tutte le altre attività connesse al web, e per questo definite ‘non fisiche’, quindi immateriali, fa parte a tutti gli effetti del nostro quotidiano.

Tra le tante industrie che si concentrano sulla rete ve n’è una poco conosciuta dai fruitori e invece molto interessate dal punto di vista del business, ed è quella legata al gaming.

Considerate che da una ricerca recente è emerso che in Italia il 64,2 della popolazione digitale interagisce con siti di gaming. Un numero davvero, che non lascia dubbi in merito alle dimensioni del settore. (Fonte: Comscore MMX Multi-Platform, Total Audience, EU5 countries).

Quando si parla di gioco si pensa solitamente all’intrattenimento allo svago e si è poco avvezzi a considerarlo una fonte di guadagno legale nel quale investire.

Invece così come numerose aziende di vendita di beni e servizi anche il gaming ufficiale ha la sua bella fetta di mercato e generosi margini di crescita.

gaming, giochi online
 
 
 
 

Parliamo di un settore attualmente popolato da giovani imprenditori di alto livello perché devono essere in grado di gestire e coordinare aspetti e risorse tecnologiche legate alla rete. Persone che devono inoltre avere l’occhio lungo, anche in termini di creatività, sulla scelta delle proposte e i titoli da offrire agli utenti. Ecco perché quella del gaming può essere, se realmente motivati, un’interessante possibilità lavorativa da parte degli imprenditori.

È chiaro che prima di lanciarsi nel mercato bisogna conoscerne le caratteristiche, i numeri. Bisogna sapere chi sono i leader italiani ma anche europei, perché sappiamo che la rete non ha certo confini. È buono sapere che esistono diversi concessionari che riescono ad imporsi sia nelle scommesse sportive che nel settore dei casinò online. Ad esempio, per quanto riguarda i giochi da casinò e le slot, Betnero è sicuramente un possibile competitor cui fare riferimento.

Bisogna avere un po’ di cultura sui titoli come si diceva, sulle proposte e sulle novità tecnologiche che riguardano l’interazione tra interfaccia e utente.

Insomma quello del gaming è un universo da studiare prima di addentrarcisi ma se interessati è certamente un settore in grande espansione.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

vignetta menghi
 
 
 

Leave a Reply