Cesenatico può festeggiare, con quella del 2021 sono trent’anni di Bandiera Blu. Un riconoscimento importante che ormai è diventata una bellissima certezza. Il vessillo viene assegnato alle località turistiche balneari che rispettano i criteri relativi alla gestione sostenibile del territorio, allo scopo di indirizzare la gestione delle località partecipanti verso un processo di sostenibilità ambientale.

bamdiera blu cesenatico 2021

La consegna è avvenuta online, per il secondo anno consecutivo a causa dell’emergenza sanitaria, e hanno partecipato alla “cerimonia” l’Assessore all’Ambiente Valentina Montalti e Roberta Grassi, responsabile ufficio Ambiente del Comune di Cesenatico.

Quest’anno le spiagge premiate sono state 385 con Cesenatico che vede dunque il riconoscimento esteso a Zadina, Ponente, Levante, Valverde e Villamarina. L’Emilia Romagna conferma le sue 7 località: Cesenatico, che rimane l’unica realtà della Provincia Forlì-Cesena, Ravenna, Cervia, Comacchio, Bellaria Igea Marina, Misano Adriatico e Cattolica.

 
 
 
 
Criteri di assegnazione

Numerosi sono i parametri per l’assegnazione di questo riconoscimento; si parte dalla qualità delle acque di balneazione e dai regolari campionamenti effettuati nel corso della stagione estiva.

Se questi criteri sono stati rispettati si passa alle verifiche sull’efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria, la raccolta differenziata e la corretta gestione dei rifiuti pericolosi, la presenza di vaste aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato, aree verdi, i servizi delle spiagge  servizi delle spiagge compreso personale addetto al salvamento e l’accessibilità per tutti. Viene inoltre valutato l’ampio spazio dedicato ai corsi d’educazione ambientale, rivolti in particolare alle scuole e ai giovani, ai turisti e residenti, il Turismo e gli stabilimenti balneari, la pesca professionale e la diffusione dell’informazione su Bandiera Blu.

Solo le località le cui acque sono risultate eccellenti nella stagione precedente possono presentare la candidatura.

Vengono valutati anche l’ottenimento da parte dei Comuni di finanziamenti Europei ottenuti e volti alla mobilità sostenibile e con finalità ambientali come l’istituzione di aree ciclabili, bicibus e piedibus, e nuovi servizi per i trasporti pubblici.

Nel corso della stagione estiva tutte le località insignite della Bandiera Blu sono soggette a visite di controllo, al fine di verificare la conformità ai criteri stabiliti dal Programma.

La Bandiera Blu

La Bandiera Blu, importante riconoscimento internazionale, istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, viene assegnata ogni anno in 49 paesi, con il supporto del UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale ed è riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale per l’educazione ambientale e l’educazione allo sviluppo sostenibile.

«Trent’anni di bandiera blu – ha detto il sindaco Matteo Gozzoli – sono la conferma magnifica di cosa rappresenta Cesenatico in tutto il panorama turistico italiano e non solo. Siamo onorati di questo riconoscimento e felici di avere una certificazione dal punto di vista ambientale di quella che è la nostra offerta turistica. Cesenatico è confortevole, sicura e anche green e questo è reso possibile dal lavoro dell’Amministrazione Comunale e dall’impegno dei cittadini e degli imprenditori, in questo caso particolare quelli della filiera turistica», le parole del Sindaco Matteo Gozzoli.

«Cesenatico – Ha ocncluso l’assessore Valentina Montalti – è un comune attento alle questioni ambientali, un Comune che offre ai suoi cittadini e ai turisti un ambiente sano e pulito. Desidero ringraziare, in particolare, il gruppo di lavoro del Comune che, ogni anno, si impegna per aderire al programma e che consente alla nostra città di ottenere la Bandiera Blu. Anche quest’anno potrà sventolare sulle nostre spiagge e di questo siamo molto felici».

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
 
Alessandro Mazza

Alessandro Mazza

Mi piace farmi gli affaracci vostri!

Leave a Reply