Giovedì e venerdì in Romagna sono previste le sedute di vaccinazione serali per gli operatori turistici per le quali l’Ausl ha messo da parte tremila dosi, che scenderanno a circa mille al giorno da sabato in poi. E, per evitare gli sprechi, è stato messo a punto un sistema di prenotazioni “last minute” per consumare in giornata le dosi avanzate.

Quanti siano gli operatori turistici da vaccinare in Romagna non si sa, ma l’azienda, in base a un censimento regionale, stima che gli addetti interessati siano circa 15mila e punta a completare per tutti la prima dose in due settimane.
Per evitare che vi siano degli avanzi tra le dosi messe a disposizione del comparto turistico sono previste prenotazioni last-minute, aperte a tutti, che dovrebbe entrare in funzione già nei prossimi giorni.

 
 
 
 

“Non volendo correre il rischio di avere una capacità di somministrazione che non è seguita dalla somministrazione, perché la gente non occupa i posti riservati, attiveremo il last-minute”, ha spiegato a margine di una conferenza stampa il direttore generale dell’Ausl Romagna, Tiziano Carradori.
Dalle ore 15 di ogni giorno chiunque, senza vincolo di età, potrà prenotare tramite i canali Cup, Cuptel e fascicolo sanitario i posti dedicati agli operatori turistici che non sono stati prenotati entro quell’ora. Ancora non si conosce la data esatta di partenza del servizio. La direzione sottolinea che anche per i vaccini last-minute non ci si deve presentare presso l’hub vaccinale senza avere prima la prenotazione.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
 

Leave a Reply