Sabato 5 e domenica 6 giugno si è svolta a Fermo la gara nazionale “Coppa dei Campioni” di ginnastica artistica riservata alle categorie Senior e Junior maschile.

La competizione metteva in palio le qualificazioni al Criterium Nazionale e ai Campionati Assoluti Senior in programma dal 9 all’11 luglio a Napoli.

 Nella categoria Junior, il Gymnastic Romagna Team ha partecipato con Gabriele Tisselli (al suo rientro dopo un lungo periodo di inattività) e Lorenzo Tomei, che ha gareggiato anche con la squadra nazionale Junior in una competizione online con altre nazioni.

Nella gara di sabato Lorenzo Tomei, nella categoria Junior 2, si è qualificato al criterium nazionale giovanile che si terrà a Napoli, mentre Gabriele Tisselli – con una prestazione veramente maiuscola (soprattutto in considerazione della sua lunga inattività) – si è qualificato per le finali della domenica successiva al cavallo con maniglie ed alla sbarra (per lui, essendo Junior 3, non era possibile rientrare nel criterium).

Il giorno delle finali, domenica 6 giugno, con due prove eccellenti, Gabriele Tisseli si è aggiudicato due medaglie d’oro nella categoria Junior vincendo al cavallo con maniglie ed alla sbarra, rispettivamente con i punteggi di 12,80 e 12,05: “Considerando che erano ormai due anni che Gabriele non faceva un concorso generale – spiega il tecnico Roberto Germani – direi che il risultato di Fermo è molto incoraggiante. Il punteggio del generale non è stato altissimo, ma l’importante era comunque concludere la gara e, anche se sappiamo che c’è ancora qualcosa da migliorare, il suo ritorno è una splendida notizia per tutta la squadra. Inoltre, negli attrezzi sui quali lavoravamo già da tempo, come cavallo e sbarra, ha centrato anche le medaglie d’oro, dunque questo dimostra che ‘Nesquik’ è ormai tornato sui suoi livelli. E, siccome le vittorie aiutano a lavorare meglio, anche a livello di convinzione, era proprio quello che gli serviva”.

Situazione più difficile per Tomei “anche perché Lorenzo – precisa Germani – è arrivato alla gara con qualche problema fisico. Lo stop forzato dei giorni scorsi non l’ha certo aiutato perché a lui serve sempre un periodo un po’ più lungo per smaltire i carichi di lavoro. Inoltre, dobbiamo tener conto anche del fattore emozione, visto che per Tomei era la prima gara con la nazionale…”.

L’atleta di origini modenesi, infatti, era impegnato con la rappresentativa azzurra in una concomitante competizione online, la Berlino Junior Team Cup: “Lorenzo ha fatto quasi tutto bene, tranne le parallele dove lui, di solito, ottiene ottimi punteggi – analizza Germani – e dove invece ha commesso due errori. Però, un po’ l’emozione e un po’ l’infortunio di un suo compagno, che ha fatto lievitare la pressione sugli altri effettivi, sta di fatto che si è trovato a gareggiare in condizioni per nulla semplici. La cosa importante però è che anche lui abbia conquistato il ‘pass’ per il Criterium giovanile che è la gara che si svolge in concomitanza con gli Assoluti. Dunque, anche per lui si può parlare di obiettivo centrato”.

Nella categoria Senior, invece, Andrea Dotti e Niccolò Vannucchi, sabato si erano qualificati entrambi per i Campionati Assoluti di Napoli: il primo nelle specialità corpo libero e anelli, il secondo nel concorso generale.

 
 
 
 

Il giorno delle finali, Niccolò Vannucchi si è aggiudicato ben due medaglie d’argento: al corpo libero con il punteggio di 13,80 ed al volteggio con 14,325: “Nicolò veniva da due settimane e mezzo di quarantena per il Covid – ricorda Germani – e dunque non poteva essere certo al top della condizione. Inoltre, il problema al polso che si trascina da un po’ di tempo non l’ha certo aiutato. Detto questo, è comunque riuscito ad entrare tra i primi nove, quindi a conquistare l’accesso al concorso generale degli Assoluti. E, inoltre, nelle ‘sue’ finali, ha preso comunque l’argento. Per la verità, avremmo anche potuto puntare al successo, ma ho preferito pensare soprattutto all’esecuzione dei due salti che sono poi quelli che dovrà fare in Coppa del Mondo”.

Niccolò, infatti, per la specialità volteggio, è stato convocato in nazionale dal 10 al 13 giugno a Osijek (Croazia) dove prenderà parte, assieme ad altri cinque atleti italiani, alla Fig World Challenge Cup: “Sarà il suo debutto ad un campionato del mondo – spiega Germani – dunque l’obiettivo è fare i due salti senza farsi assalire dall’emozione. La platea degli avversari al volteggio sarà particolarmente impegnativa perché in gara ci saranno diversi atleti che hanno già ottenuto il pass olimpico e dunque non sarà facile qualificarsi per la finale. Ma per Niccolò esserci è già un grande successo”.

Andrea Dotti, infine, si è aggiudicato agli anelli la medaglia di bronzo con il punteggio di 13: “Purtroppo Andrea non è riuscito ad entrare nel concorso generale agli Assoluti – spiega Germani – nonostante, durante la stagione, avesse sempre ottenuto attorno agli 80 punti. Non ha fatto grossi errori, tranne forse al cavallo con maniglie, ma in generale non è stato brillante come nel corso della serie A. In ogni caso, siamo molto soddisfatti della finale all’anello dove ha preso la medaglia e comunque Andrea andrà agli Assoluti, anche se soltanto in alcune specialità, sicuramente corpo libero ed anelli. Ma non è detto che rallentare un po’ la preparazione non gli faccia bene…”.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
 

Leave a Reply