fbpx

Addio al bonus vacanze: non saranno riaperte le domande nè prorogato il suo utilizzo.

I numeri del voucher sull’app IO, del resto, sono fermi da un po’ e sono la fotografia del bilancio di questa misura che, dopo l’entusiasmo iniziale, ha perso la sua spinta propulsiva: 1.885.802 i bonus generati alla data di scadenza del 31 dicembre 2020 per un controvalore economico di 829.431.050 euro; 816.033 quelli sinora utilizzati, meno della metà.

Parte dunque da questo dato di fatto la decisione del Governo di non riaprire i termini per le domande, bensì di continuare ad incentivare l’utilizzo da parte di quell’oltre milione di famiglie aventi diritto, che il bonus l’hanno ottenuto ed entro la fine del 2021 possono utilizzarlo. L’aver esteso l’agevolazione alle agenzie di viaggio, e ai tour operator, per dare un maggior contributo all’obiettivo di rivitalizzare la domanda, non sembra aver impresso l’accelerazione sperata.

Per la Fiavet, la Federazione italiana associazioni imprese viaggi e turismo, attualmente solo un cliente su tre prenota con lo sconto di Stato. Non tutte le agenzie ed i tour operator peraltro, va chiarito, accettano la misura.

Bocciata anche l’ipotesi di proroga dell’utilizzo, che un emendamento al Sostegni bis voleva portare al giugno 2022. PagoPa, che gestisce l’app IO attraverso la quale passa l’agevolazione, sarebbe intenzionata, dopo l’l’ok dell’Agenzia delle Entrate, ad inviare agli utenti in possesso del bonus inutilizzato un messaggio di notifica che ricorderà loro di sfruttare l’agevolazione entro il 31 dicembre 2021.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply