fbpx

“Strutture malridotte”. “Sporcizia diffusa”. “Zone dimenticate dall’amministrazione e abbandonate a loro stesse”. Queste sono le questioni su cui vertono le recenti segnalazioni dei cittadini di Cesenatico. Il Parco di Levante si trova in uno stato di degrado?

I problemi principali secondo alcuni sono facili da individuare. “Mancanza di manutenzione delle strutture e l’assenza di controlli che si occupino dell’ordine e della pulizia”.

Intanto l’Assessore all’ambiente Valentina Montalti, a questo proposito, esprime il suo parere spiegando il suo punto di vista:

Il problema, quello vero, è la maleducazione. Capita spesso di trovare cartacce lasciate da chi ha fatto un pic-nic e non ha avuto nemmeno il pensiero di ripulire gli spazi. Abbiamo provveduto in merito contattando Hera e facendo fare un giro straordinario agli addetti in modo da svuotare i bidoni. Riguardo agli impianti del parco – le recinzioni, in particolare – abbiamo un piano di manutenzione che, ogni anno, si occupa di ristrutturare e sistemare le parti guaste. L’importante è capire esattamente quali siano le zone rovinate, grazie alle segnalazioni, e mandare CesenaticoServizi per controllare e provvedere alle riparazioni. Personalmente credo che il contesto verde di Levante non sia mai stato trascurato e che, ad oggi, non si trovi in una situazione disastrosa”.

Quindi quale situazione si trova davanti agli occhi chi visita il parco?

Effettivamente, a prima vista, il parco si presenta come un ambiente curato e pulito. Erba tagliata. Bidoni svuotati. Si incontrano molte persone che utilizzano i servizi offerti trascorrendo le giornate all’insegna del relax. Oppure che preferiscono tenersi in forma e incontrarsi per gli allenamenti.

Certo. Ma, passeggiando, non mancano le occasioni in cui ci si imbatte in rifiuti e immondizia. Prevalentemente imballaggi dimenticati da chi ha voluto consumare un pasto all’aperto.

La situazione da tragicommedia si verifica quando i bidoni puliti vengono circondati da sporcizia. È una bella antitesi, a pensarci: contenitori per i rifiuti nettati alla perfezione e zone verdi inquinate dallo sporco. Meglio, dalla malacreanza generale.

Il punto critico, forse, non risiede nella difficoltà di gestione dell’amministrazione. Ma, più semplicemente, nel mancato senso civico di chi usufruisce dell’area.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

One Comment

  • L’assessore Montalti non può scaricare le colpe su qualche persona maleducata. La recinzione rotta è molto visibile,i giochi percorso vita rotti,pompe lago mai funzionanti,bidoni svuotati di rado ed è x questo che attorno si crea sporcizia,assessore,perchè gli animali di notte ci vanno attorno. Vada al parco,assessore,lei e quelli di cesenatico servizi e non parlare da uffici. Il parco va curato,controllato e fatta manutenzione. Bisogna creare uno staff di persone,anche volontari, che si occupino del parco. Io ci sono,se ha bisogno e penso tanti altri: genitori,anziani,sportivi,ragazzi. Il parco è Cesenatico,non se lo dimentichi.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply