Parte l’attività del Posto di Polizia estivo di Cesenatico. 13 uomini provenienti dalle scuole di Polizia, dai Commissariati di Forlì e Cesena e dalla Squadra Mobile di Forlì. Su disposizione del Questore, il Posto di Polizia si concentrerà sulla prevenzione dei reati predatori e saranno garantiti tre turni di lavoro, dando precedenza ai servizi serali.

Il Posto di Polizia estivo, attivo dal 19 luglio fino al 22 agosto, si concentrerà sui servizi in borghese e in divisa sul territorio, ma rimarrà chiuso al pubblico. A capo dei 13 uomini ci sarà il Sostituto Commissario Paolo di Masi.

Le denunce. Nella notte di mercoledì 21 luglio, una pattuglia e una volante della Polizia hanno effettuato, nelle zone residenziali di Cesenatico, un controllo del territorio. In particolare nel parcheggio vicino alla chiesa di Santa Maria Goretti è stata fermata un’Alfa GT nera con a bordo 4 persone.

 
 
 

Alla vista dei poliziotti, un uomo è sceso dall’auto ed è subito apparso agitato, cercando di nascondere qualcosa. Tra i piedi infatti nascondeva una borsa con all’interno un trapano, probabilmente per scassinare porte e finestre, un flessibile per aprire casseforti, dischi e batterie. Il materiale è stato sequestro, infatti le quattro persone fermate non hanno saputo dare alla Polizia una valida giustificazione del motivo di quel materiale.

L’uomo, un 34enne pregiudicato per reati di rapina e furto, senza fissa dimora e di origine slava, è stato denunciato in concorso per possesso ingiustificato di oggetti atti allo scasso. Stessa denuncia per gli altri due uomini che erano con lui in auto, un 28enne e un 26enne di origine slava e una donna rumena di 24 anni, tutti e tre con residenza nel bolognese.

Dal 19 luglio il Posto di Polizia ha effettuato il controllo del territorio con 17 pattuglie in divisa e 10 in borghese, 11 posti di blocco, 5 i controlli delle Volanti, 120 persone controllate delle quali 40 straniere e 60 veicoli controllati.

polizia

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Leave a Reply