a cura dello Studio Associato Faggiotto Samorè

Domanda di disoccupazione Naspi 2021: allo Studio Faggiotto Samorè si possono presentare le domande. Ma vediamo come funziona.

Quali sono i requisiti?

Per poter presentare domanda di disoccupazione è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  • stato di disoccupazione involontario (presentare la dichiarazione di immediata disponibilità);
  • poter far valere, nei quattro anni precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione, almeno tredici settimane di contribuzione e almeno trenta giornate di lavoro effettivo negli ultimi 12 mesi.

Per effetto delle novità introdotte dall’articolo 16 del decreto legge n. 41/2021, fino al 31 dicembre 2021 è stato eliminato in via temporanea il requisito delle trenta giornate di lavoro effettive

Chi ha diritto alla Naspi 2021?

Tutti i lavoratori titolari di rapporto di lavoro subordinato che hanno perso il lavoro involontariamente compresi:

  • apprendisti;
  • soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato con le medesime cooperative;
  • personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;
  • dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.

Soggetti esclusi: chi non ha diritto alla Naspi 2021.

Non possono presentare domanda di disoccupazione e quindi rimangono fuori dal beneficio della Naspi 2021 i seguenti soggetti:

  • i dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni;
  • gli operai agricoli a tempo determinato e indeterminato;
  • i lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stagionale.
studio associato Faggiotto Samorè
 
 
 

Quali gli importi spettanti?

Per calcolare l’importo della Naspi 2021 bisognerà dividere il totale delle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali degli ultimi quattro anni per il numero di settimane di contribuzione. Il quoziente viene infine moltiplicato per il numero 4,33.

Nel caso in cui la retribuzione mensile risultante dall’operazione fosse pari o inferiore, all’importo di 1.221,44 euro mensili, l’importo della Naspi sarà determinato in misura pari al 75% della retribuzione stessa.

Se invece, l’importo della retribuzione mensile fosse superiore, al 75% sopra descritto verrà aggiunto un importo pari al 25% del differenziale tra la retribuzione mensile e il predetto importo.

In ogni caso l’importo mensile massimo dell’assegno di disoccupazione è pari a 1.328,76 euro.

A decorrere dal primo giorno del quarto mese di fruizione dell’indennità, l’importo della disoccupazione verrà ridotto progressivamente del 3% al mese.

Per quanto tempo si riceve la Naspi 2021?

La Naspi è pagata mensilmente, per un numero di settimane pari alla metà delle settimane contributive presenti negli ultimi quattro anni.

Ai fini del calcolo della durata non sono computati i periodi di contribuzione che hanno già dato luogo a erogazione di prestazioni di disoccupazione. Analogamente non è computata la contribuzione che ha prodotto prestazioni fruite in unica soluzione in forma anticipata.

Quando presentare domanda di disoccupazione?

La domanda di Naspi 2021 deve essere presentata entro il termine di decadenza di sessantotto giorni, che decorre:

  • dalla data di cessazione dell’ultimo rapporto di lavoro;
  • dal trentesimo giorno successivo alla data di cessazione per licenziamento per giusta causa.

Domanda di anticipo Naspi 2021.

Anche nel 2021 i disoccupati possono presentare domanda di anticipo Naspi qualora intendano avviare un’attività di lavoro autonomo con apertura di partita IVA. In tal caso l’importo dell’indennità spettante verrà erogato in un’unica soluzione.

L’anticipo Naspi può essere richiesto anche per l’avvio di attività in forma societaria, a patto che il socio oltre a conferire capitale svolga anche attività di lavoro autonomo o d’impresa.

La Naspi 2021 è compatibile con reddito di cittadinanza?

Uno dei dubbi di molti lavoratori è se il godimento della Naspi sia compatibile o meno con il nuovo reddito di cittadinanza. La risposta è affermativa.

Nel rispetto dei requisiti generali previsti si potrà fare domanda di reddito di cittadinanza anche se si percepisce già l’indennità di disoccupazione.

Studio Associato Faggiotto Samorè – viale Raffaello Sanzio, 42  Valverde –  0547 86414 – info@studiofaggiottosamore.it – www.studiofaggiottosamore.it.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 

Leave a Reply