Sabato è stato ricoverato all’ospedale Infermi di Rimini un bambino di 6 anni, ferito con arma da taglio che ha lesionato l’arteria carotide.  L’équipe di chirurgia vascolare diretta dal dott. Salvatore Tarantini ha sottoposto il paziente ad intervento in due tempi, ora terminato.

È attualmente ricoverato in terapia intensiva. La TAC di controllo e l’esame clinico non hanno mostrato danni neurologici. È sveglio, risponde ai genitori. La prognosi rimane riservata per le prossime 24 ore. Sono state attivate tutte le figure professionali a sostegno del nucleo familiare.

 
 
 

Nello stesso episodio sono state ferite anche due donne, prese in carico ieri presso l’Ospedale Bufalini di Cesena. Una, con lesioni multiple superficiali,  è stata già dimessa. La seconda è ancora ricoverata in chirurgia d’urgenza,  con prognosi 60 giorni.

L’aggressore, arrestato a distanza di poche ore dal fatto dalla polizia di Rimini ha confessato di essere sotto effetto di cocaina quando ha ferito le cinque persone. L’ipotesi di reato che il Pm gli contesta è tentato omicidio di 5 persone.

Il fatto, vista la sua gravità, ha fatto il giro d’Italia in una manciata di minuti infuocando a livello locale e nazionale il dibattito politico sulla sicurezza. Oggi, lunedì è attesa a Rimini il ministro Lamorgese. Dai banchi del Carroccio, intanto, Matteo Salvini ha già chiesto ile dimissioni del ministro.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Alessandro Mazza

Alessandro Mazza

Mi piace farmi gli affaracci vostri!

Leave a Reply