fbpx

Prosegue la campagna di vaccinazione anti Covid attraverso le unità mobili vaccinali che, con la ripartenza della scuola, si fanno trovare pronte anche fuori dagli istituti scolastici cesenati.

L’obiettivo è quello di fornire un’occasione in più per aderire alla vaccinazione e al contempo sensibilizzare e informare sulla campagna di immunizzazione. Saranno accolti e vaccinati con prima dose tutti coloro che si presenteranno, non solo studenti ma anche i loro familiari, il personale scolastico e cittadini che ancora non hanno effettuato, né prenotato alcuna dose.

Non c’è bisogno della prenotazione, basta presentarsi con tessera sanitaria e un documento di identità, la compilazione dei moduli sarà fatta sul posto, così come la vaccinazione e il periodo di osservazione al termine dell’inoculazione. Si ricorda  che per i minori occorre la presenza di almeno un genitore e la presentazione della necessaria documentazione che è scaricabile dal sito di Ausl Romagna a questo link.

Le tappe.

Cesena. Il 15 e il  29 settembre, dalle 11 alle 15, in piazzale Karl Marx, raggiunto da molti studenti che frequentano liceo scientifico Righi, liceo classico Monti, liceo linguistico Alpi, istituto tecnico industriale Pascal, istituto tecnico commerciale Serra, istituto professionale Versari. Il 25 settembre, dalle 9 alle 13, in viale Jacopo Mazzoni, in concomitanza con il mercato, presso San Domenico.

Cesenatico. Il 30 settembre, dalle 11 alle 15, in viale dei Mille 158, al liceo scientifico Ferrari.

Longiano. Il 1° ottobre, dalle 9 alle 13, in piazza Tre Martiri, in concomitanza con il mercato, presso l’Istituto Comprensivo di Longiano.

Savignano sul Rubicone. Il 21 e il 28 settembre dalle 9 alle 14, all’interno del parcheggio Francesco Montanari (accesso su viale della Libertà), in concomitanza con il mercato, nei pressi dell’Istituto M. Curie che comprende Liceo Scientifico, Istituto Tecnico Industriale e Istituto Professionale.

E mentre l’Ausl Romagna parla di “informare sulla campagna di immunizzazione”, c’è chi – ormai da mesi – attende una risposta e informazioni certe sul nulla osta della propria vaccinazione. Solo rimpalli di responsabilità tra medici specialistici, medici di base e centro vaccinale, quando il paziente presenta una malattia “rara” per quale non esiste una “letteratura scientifica”. E la responsabilità ricade sul paziente che non ha nè mezzi nè nozioni per decidere sulla propria salute.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply