Cesenatico si conferma una delle “roccaforti” romagnole dei no-vax. Dei trenta sanitari della provincia raggiunti da un provvedimento di sospensione per il loro rifiuto a vaccinarsi contro il Covid-19, ben sei (cinque medici ed un odontoiatra) infatti risiedono a Cesenatico.

Questo si evince dall’ultimo report dell’ordine dei medici di Forlì-Cesena che riporta i dati aggiornati al fine settimana appena trascorso. Nel “check” precedente, 35 medici della provincia erano stati raggiunti da altrettanti provvedimenti di accertamento per mancanza di vaccinazione, ma quattro sospensioni sono state revocate perché i colleghi si sono subito vaccinati.

 
 
 

Ad oggi, dunque, sarebbero trenta in tutto i medici e odontoiatri della provincia sospesi che non riceveranno lo stipendio fino a fine dicembre, a meno che non decidano nel frattempo di vaccinarsi.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 

Leave a Reply