La pittura ecologica: sostenibilità e benessere sociale i cardini  dell’impresa romagnola.

Il presidente di Oikos Group Claudio Balestri a San Pietroburgo fa scuola di design e sostenibilità a designers e architetti russi promuovendo il made in Italy e l’attenzione all’ambiente.

La pittura ecologica è stata insignita da Confindustria con il riconoscimento Excelsa – Romagna Award, iniziativa biennale nata nel 2011 per dare visibilità alle aziende eccellenti ed evidenziare il fine ultimo di fare impresa: generare benessere collettivo e diffuso.

Proprio in questi giorni Oikos è impegnata a San Pietroburgo, la capitale culturale della Russia, dove di fronte a una folta platea di designers, architetti e arredatori d’interni, ha relazionato sulle opportunità di business in chiave eco sostenibile.

“Oikos è diventata negli anni ambasciatrice della via sostenibile all’architettura made in Italy – ha commentato il presidente Claudio Balestri – il fatto che continuiamo a ricevere riconoscimenti dalle associazioni di categoria più importanti e che siamo chiamati in veste di relatori ai principali convegni sull’economia sostenibile in ogni parte del mondo ci riempie d’orgoglio. Fin dal 1984 abbiamo dimostrato che è possibile fare business rispettando l’ambiente, il benessere e la vita e i risultati, a distanza di quasi mezzo secolo, ci hanno dato ragione”.

L’azienda, oggi leader nel settore delle pitture decorative ecologiche, rilancia dunque la propria mission, con nuovi riconoscimenti e forte di un risultato economico che nel 2020 ha registrato dati positivi e un fatturato di 26,1 milioni di euro, con una quota export pari al 25%.

Roberto Buda candidato Sindaco
 
 
 

L’award di Confindustria quest’anno ha puntato l’attenzione sui temi che tengono conto del periodo senza precedenti dovuto all’impatto della pandemia sugli assetti economici e sociali. Sono state così portate alla luce le storie di successo delle imprese che hanno sconfitto la pandemia, reagendo e riuscendo a mettere a segno risultati eccellenti anche nel 2020.

Accanto alla performance economica, è inoltre stata data evidenza a tutte le iniziative legate alla sostenibilità di impresa messe in campo nel biennio 2019-2020, campo dove Oikos si è sempre distinta per la grande attenzione all’ambiente e per i suoi prodotti naturali.

In questa fase di transizione digitale ed ecologica, che rappresenta la nuova frontiera dell’economia per le aziende si tratta di una sfida enorme in termini di investimenti e capacità di innovazione. La cerimonia si è svolta al MarePineta Resort di Milano Marittima, alla presenza di Maurizio Marchesini, vicepresidente di Confindustria per le Filiere e le Medie Imprese. Per Oikos ha ritirato il riconoscimento Marco Giovannini, coordinatore direzionale del Gruppo.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Leave a Reply