La UEFA Nations League torna in campo con la sua fase conclusiva: le Final Four.

Il torneo, nato con l’intento di dare nuova reputazione e maggiore qualità al calcio delle nazionali, va a sostituire le amichevoli, ritenute poco competitive, e giunge quest’anno alla sua seconda edizione. Le sfide tra le quattro finaliste si giocheranno tutte tra l’Allianz Stadium di Torino e lo stadio Meazza di Milano, il 6,7 e 10 ottobre 2021. Ma andiamo a dare un’occhiata a quelle che sono le vere protagoniste della fase più calda e attesa di questo torneo.

Le quattro nazionali che si contenderanno il titolo sono Belgio, Francia, Italia e Spagna. Vincendo i rispettivi gironi queste squadre hanno staccato il pass per un posto nella fase finale e proveranno ora ad aggiudicarsi il trofeo che nella passata, e prima, edizione del torneo è andato al Portogallo. Ma non è tutto: la vincitrice avrà anche la possibilità di accedere ai playoff di Qatar 2022 in caso di flop nel proprio girone di qualificazione.

Il calendario per gli accoppiamenti, deciso lo scorso dicembre dal sorteggio aperto, ovvero senza teste di serie, vedrà i seguenti match:

Italia – Spagna (mercoledì 6 ottobre allo stadio San Siro di Milano)
Francia – Belgio (giovedì 7 ottobre all’Allianz Stadium di Torino)

Finale 1°-2° posto, 10 ottobre 2021 (a Milano)
Finale 3°-4° posto, 10 ottobre 2021 (a Torino)

 
 
 

Italia: Gli azzurri di Roberto Mancini sono reduci da un’estate trionfale che li ha visti conquistare una coppa, quella d’Europa, che mancava dall’Italia da 53 anni. Il morale è alle stelle e l’ambizione di confermare il calcio di alto livello raggiunto fa sperare che contro le Furie Rosse i nostri ragazzi non avranno esitazioni. Al Meazza, tra l’altro, l’Italia non perde da 93 anni e anche se il digiuno di vittorie dura da 9 resta la nostra nazionale favorita per la vittoria finale a 2.25.

Spagna: La missione di Luis Enrique non sembra facile e lo stesso tecnico sembra esserne consapevole. Battere questa Italia davanti il suo pubblico non sarebbe già di per sé una passeggiata, ma la situazione è resa ancor più critica dalle tante assenze cui il tecnico dovrà far fronte, non ultima quella dello juventino Alvaro Morata. Vero è che questa nazionale ha inflitto alla Germania, del suo stesso girone, la pesante sconfitta per 6-0: potrebbe essere un match ricco di goal quello del Meazza e la quota a 2.25 dell’Under 2,5 lo dimostra.

calcio, Nations League

Belgio: Per descrivere i Diavoli Rossi di Roberto Martinez è sufficiente pensare al percorso di questa nazionale nel suo Gruppo in questa Nations League. Nonostante la presenza di Danimarca e Inghilterra, infatti, il Belgio ha suggellato il primo posto, e la qualificazione, con ben 5 punti di vantaggio. Battendo gli ili inglesi per 2-0 e trionfando 4-2 contro i danesi all’ultima giornata, si è dimostrata la più solida e determinata.

Francia: I galletti di Didier Deschamps hanno conquistato la prima posizione del loro gruppo a fatica dovendo vedersela con un Portogallo tutt’altro che arrendevole. Una prestazione di forza che vede però ora i francesi favoriti non solo nello scontro a Torino contro il Belgio, a quota 2.45, ma anche nella vittoria finale con quota a 3.25.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 

Leave a Reply