Nei tratti di mare tra Ravenna e Cervia, dunque a poche miglia dalla costa di Cesenatico, è stata trovata una nursery di squali grigi, una specie innocua e a rischio estinzione.

Lo hanno comunicato i biologi del Cestha, il Centro sperimentale per la tutela degli habitat di Cervia che hanno spiegato come gli squali abbiano scelto quel tratto di mare (fra le 5 e le 11 miglia dalla costa vicino alle piattaforme di estrazione di gas) per via della presenza di cernie, spigole e aragoste, ovvero le specie che appartengono alla catena alimentare dello squalo grigio.

 
 
 

Tra luglio e settembre i ricercatori del Cestha hanno verificato la presenza di numerosissimi giovani squali grigi e hanno avviato un progetto per tutelarli nei primi anni di vita, quando corrono i rischi maggiori. Il primo passo è stato un accordo con la cooperativa dei pescatori di Cervia che si sono ripromessi di “non disturbare” con la loro quotidiana attività la crescita dei piccoli squali.

Si tratta della prima nursery scoperta in Italia e potrebbe essere un tassello fondamentale per capire di più dell’ecologia e del comportamento di questa specie.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Leave a Reply