Diventerà un appuntamento fisso quello del lunedì sera in piazza Pisacane dove, le scorse settimane, si sono radunati i contestatori del Green Pass (quasi 400 persone nell’ultimo appuntamento tra cui anche rappresentanti del “No Paura Day” di Cesena ed i lavoratori portuali di Ravenna).

Quel luogo simbolo di Cesenatico diventerà quindi una “piazza del dissenso” dove si discuterà non solo di Covid, vaccini e green pass, ma anche del caro-bollette, di tasse e di altre criticità particolarmente sentite dall’opinione pubblica. Lo annuncia l’ideatore dell’iniziativa, Mauro Mammana, che domani sarà con una delegazione di Cesenatico a Trieste per partecipare ad una manifestazione di protesta indetta dai portuali friulani.

 
 
 

La scelta di quella piazza non è casuale, visto che Carlo Pisacane fu una voce autorevole nel dibattito interno al movimento risorgimentale e, nei primi anni dell’ottocento, sostenne la priorità della questione sociale rispetto a quella politica.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Leave a Reply