fbpx

Nella geografia del crimine la classifica del “Sole 24 Ore”, che ha pubblicato ieri l’annuale “indice della criminalità” nelle regioni italiane, disegna un quadretto poco rassicurante per l’Emilia Romagna.

Al primo posto Milano (la “capitale” delle denunce) seguita da Bologna e poi da Rimini, al terzo posto a livello nazionale per denunce ogni 100mila abitanti. 

La graduatoria prende in esame le denunce dei primi sei mesi 2021 e, dopo la brusca flessione nei mesi di lockdown, anche ladri e rapinatori sembrano tornare in azione.

Se i numeri sembrano ancora ridotti rispetto al 2019, tornano a salire i furti con strappo del 35%, e quelli di motocicli e di autovetture del 16%. Continua, invece, il calo dei furti in abitazione rispetto a due anni fa.

 
 

Sale l’attenzione sulle violenze. Quelle sessuali risultano in crescita del 18% su base annua, con in media 13 denunce al giorno. E preoccupa, osserva Il Sole 24 Ore, l’aumento delle violenze urbane e delle risse, con 224 episodi di minacce e percosse ogni 24 ore.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply