In tanti aspettano l’autunno per la prelibatezza dei suoi frutti: giuggiole, cachi, melograni, corbezzoli ma, soprattutto, castagne. Peccato che quest’anno – oltre al rincaro delle bollette – gli appassionati delle caldarroste abbiamo dovuto fare i conti anche con i prezzi alle stelle del fruttivendolo.

A causa del calo drastico della produzione (-40% in Emilia Romagna), infatti, i prezzi 2021 di castagne e marroni sono diventati astronomici. Due giorni fa – come riporta il Corriere di Romagna – al mercato all’ingrosso di Cesena, venivano quotate da 3 a 6,50 euro a seconda della qualità. Tre euro ovviamente il prodotto di calibro minore e fino 6,50 euro le partite migliori.

palazzi e bernieri
 
 
 

Si tratta, va precisato, di prezzi all’ingrosso che, al dettaglio, subiscono un fisiologico aumento del 15-20% per permettere al dettagliante di ritagliarsi un minimo di marginalità.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 

Leave a Reply