Il Teatro di Cesenatico è immerso pienamente nello spirito di questi tempi, anzi è un passo avanti: sul tetto dell’edificio sono infatti stati installati quattro pannelli fotovoltaici, – in sinergia con l’azienda “SistemiFotovoltaici.com” che è partner di tutta la stagione invernale -, che possono arrivare a produrre fino a 1.3 chilowattora (kWh) complessivi. Questo sistema è collegato con una batteria Tesla che si occupa di distribuire l’energia prodotta a tutte le strumentazione presenti sul palco. Strumenti, amplificatori, microfoni, tutto quello che accadrà in scena in questa stagione culturale di Cesenatico sarà green e sostenibile.

 
 
 
teatro cesenatico green

Questo sistema virtuoso è utilizzato solitamente all’interno delle abitazioni private e un sistema di questo tipo rappresenta un unicum in un contesto come quello teatrale. Nel caso l’energia proveniente dai pannelli e dalla batteria non fosse sufficiente ad alimentare il palco in base alla condizioni atmosferiche, il sistema è in grado di passare automaticamente all’energia “tradizionale” garantendo continuità senza la minima interruzione.

La stagione invernale aprirà ufficialmente domenica 28 novembre alle ore 21 ed è già possibile prenotare il biglietto per il concerto dedicato alle musiche di Ottorino Respighi. L’appuntamento, che inaugura il cartellone della Classica si intitola “Allargo già le braccia. La segreta essenza delle cose non dette” con Sandro Cavallini (voce recitante), Orchestra del Baraccano, direttore Giambattista Giocoli.

batteria tesla al teatro di Cesenatico

“Quando parliamo di una città sostenibile e del lavoro che va fatto per rendere Cesenatico sempre più green parliamo di mobilità, di emissioni ma anche di coscienza collettiva e cultura e credo che questo passo che sta compiendo il Teatro Comunale sia importante, significativo e concreto. Ne siamo felici e potremo goderci tutta la stagione invernale dentro a una strutturato che abbiamo rinnovato e che ha anche il pregio di essere davvero proiettata al futuro”, le parole del Sindaco Matteo Gozzoli.

 

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Leave a Reply