fbpx

Il 1° dicembre 2021, Carla Amaducci festeggia 65 anni di attività. Per l’occasione mercoledì 1° dicembre (ore 10) verrà pubblicato, sulla pagina Facebook di Equipe Carla Amaducci, un video di Lucia Vasini dove leggerà un breve racconto scritto da Arianna Benvenuti (figlia di Carla) sui ricordi di Carla Amaducci legati alle attese di una ragazza che negli anni ’50 apre la sua prima attività: un salone di parrucchiera.

Nel 1949 Carla, a 10 anni, inizia come “lavorante” dalla parrucchiera Giulia. Tutte le mattine, in bicicletta, o a piedi se c’è la neve, arriva dalla periferia fino al centro di Cesenatico. E’ cosi piccola che lavai capelli con lo sgabello sotto i piedi!

Gli anni in cui fa l’apprendista da Giulia sono gli anni in cui Carla sperimenta e ama il suo lavoro più che mai. A quei tempi non esistevano le scuole dove imparare il mestiere e la sua crescita professionale poggia tutta sulla sua curiosità e le sue “sperimentazioni”.

Il 1°dicembre 1956, a 17 anni, Carla apre il suo primo negozio di parrucchiera al numero 31 di viale Roma. Dopo 3 anni si sposta, sempre in viale Roma, al numero 40 in locali più grandi, insieme a tre collaboratrici.

È il 1965 quando Carla presenta a un concorso una modella con lunghi capelli color rosa antico: un successo che scatena un tam-tam fra gli addetti ai lavori, sia per la difficoltà che per l’originalità del risultato. È cosi che la sua bacheca è piena di coppe, targhe e forbici d’oro.

 
 

La ricerca di Carla per il capello è continua e da questa ricerca, negli anni ’80 nasce la famosa “pizzicata”: un metodo di ondulazione del capello, che è una vera e propria tecnica (non una moda!) e infatti, a distanza di quasi 40 anni, viene adottata da tanti parrucchieri e insegnata nelle scuole come la “pizzicata di Carla Amaducci”.

È  cosi che Carla è ricercata dalle più importanti ditte del settore che si contendono la sua disponibilità a svolgere progetti di aggiornamenti per il folto mondo dei parrucchieri che sta diventando sempre più imprenditoriale e professionale.               .

Attualmente Carla Amaducci è una S.n.c. (fra Carla e le sue figlie ) con un nutrito numero di valide collaboratrici sia nel reparto parrucchiera che in quello di estetica, nel Salone in via Leonardo da Vinci.

Dalla lunga esperienza è nata ultimamente la linea di prodotti per capelli Carla Amaducciinsieme alla serie delle Meduse: strumenti appositamente studiati e brevettati per l’ondulazione dei capelli. A questo si è affiancata anche la nuova impresa dell’e-commerce.

Insieme alla figlia Arianna e ad altri dieci imprenditrici del settore, ha dato vita all’associazione 505 – Parrucchiere è donna: un network di donne per le donne che si impegna a trasmettere il mestiere dell’imprenditrice parrucchiera e a sensibilizzare il mondo sul tema della donna attraverso percorsi, eventi e momenti di beneficenza. L’associazione ha prodotto e realizzato, tra le altre cose, il libro “Noi prima di noi” e il reality “Il buono incontra il bello” visibile su Facebook, che vede protagoniste ognuna delle fondatrici di 505 insieme a dieci tra le più famose chef italiane.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply