Gli amministratori di Forlì, Cesena e Cesenatico hanno chiesto al prefetto, nel corso del Comitato provinciale per l’Ordine e la sicurezza, di continuare a vietare lo svolgimento di manifestazioni (sia in forma statica che dinamica) nelle aree individuate come sensibili (di fatto i centri storici) fino al 31 marzo, data in cui terminerà – salvo ulteriori proroghe – l’emergenza.

 
 
 

Ciò significa che per altri due mesi e mezzo i “no vax” non potranno organizzare cortei in centro storico, come sta avvenendo già da tempo. La richiesta degli amministratori – si legge nella nota – è frutto dell’andamento della curva epidemiologica che consiglia di scongiurare tutte le forme di assembramento.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 

One Comment

Leave a Reply