fbpx

Un’attività anti degrado posta in essere ad hoc per la sempre maggiore sicurezza del territorio. È quanto emerge dal consuntivo della Polizia locale dell’Unione Rubicone e mare per l’anno 2021, dal quale scaturiscono alcuni dati di sintesi che tracciano una fotografia del lavoro svolto.

municipale degrado
 
 

Con 120 servizi serali e notturni mirati al controllo del territorio, gli agenti hanno posto in arresto 10 persone, per reati di spaccio e furto, denunciato a piede libero per spaccio 8 persone, 6 per furto e ricettazione, 5 per reati contro la persona, 4 per reati contro pubblici ufficiali, 21 per vandalismi e danneggiamenti. Sono state inoltre segnalate alla Prefettura per possesso di sostanze stupefacenti a uso personale 19 persone e sequestrati circa 950 grammi di eroina, 152 di cocaina, 325 di hashish e 105 chilogrammi di marijuana.

Altro versante quello del controllo delle strade da cui sono scaturite 12 denunce per guida in stato di ebbrezza e due per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. La Pl è intervenuta anche sulla tutela dell’ambiente. In questo ambito sono 13 le persone sanzionate per scorretto conferimento rifiuti al sistema di raccolta, due denunciate per abbandono di rifiuti speciali e tre denunciate per illecito smaltimento di rifiuti speciali tramite combustione.

Sono state invece sanzionate per commercio abusivo 42 persone.

Sul fronte della prevenzione, l’attività si è svolta prevalentemente nelle scuole, grazie alla collaborazione con la Comunità San Maurizio di Borghi. Il personale della Pl ha svolto 10 incontri di formazione e sensibilizzazione con gli studenti di terza media della secondaria di primo grado “Giulio Cesare” di Savignano sul Rubicone, ciascuno di tre ore, finalizzati alla prevenzione dell’uso/abuso di sostanze stupefacenti ed alcolici.

“L’impegno della Polizia locale dell’Unione Rubicone e mare sul fronte del contrasto al degrado urbano non è mai mancato ed è stato sempre massimo, in relazione alle risorse disponibili – afferma il Comandante Alessandro Scarpellini –. Fondamentale in questo versante è risultata la collaborazione dei cittadini, che con le loro segnalazioni e informazioni ci hanno consentito di essere più efficaci. Su tutto vorrei evidenziare il grande lavoro che è in corso e che si auspica possa proseguire anche in futuro per la prevenzione dei comportamenti a rischio, svolto nelle scuole assieme alla Comunità San Maurizio di Borghi: un lavoro importante, soprattutto un investimento diretto a migliorare il dialogo coi giovani”.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply