fbpx

E’ in arrivo anche in Emilia Romagna il primo lotto del nuovo vaccino di Novavax (“Nuvaxovid”): sono 74.500 le dosi attese per le quali è già stata definita la ripartizione sul nostro territorio regionale: al territorio dell’Ausl Romagna, in particolare, spetteranno 23mila dosi. 

Come indicato nella circolare del ministero della Salute, è destinato alle persone dai 18 anni in su non vaccinate, che quindi non abbiano ancora iniziato il ciclo primario. Come per le altre tipologie di vaccino, è prevista la somministrazione di due dosi a distanza l’una dall’altra di 21 giorni e, ad oggi, non può essere utilizzato per completare un ciclo iniziato con vaccino mRNA o a DNA nè come dose booster.

La sua caratteristica è quella di non contenere mRNA ma la proteina spike di SARS-CoV-2, assieme ad una sostanza che permette di potenziare la risposta del sistema immunitario all’antigene e solitamente di aumentare anche la durata di protezione.

 
 

“Con questo ulteriore vaccino speriamo di convincere a vaccinarsi quella porzione di popolazione, peraltro in Emilia-Romagna molto ridotta, che continua ad avere dubbi o paure – afferma l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini -. Non appena saranno consegnate le dosi, le Aziende sanitarie potranno partire con le somministrazioni”. 

La distribuzione delle dosi sul territorio. Le 74.500 dosi (per un totale di 745 scatole contenenti 100 dosi l’una) in arrivo in Emilia-Romagna saranno così distribuite sul territorio: 5.600 Piacenza, 6.600 Parma, 9.600 Reggio Emilia, 10.000 Modena, 11.000 Bologna, 2.200 Imola, 6.500 Ferrara, 23.000 Romagna.

Le caratteristiche di Novavax
Nuvaxovid contiene la proteina Spike di SARS-CoV-2 e l’adiuvante Matrix-M. Il vaccino viene somministrato per via intramuscolare (preferibilmente in regione deltoidea del braccio) e prevede un ciclo a due dosi a distanza di 3 settimane (21 giorni) l’una dall’altra. Ogni flaconcino multidose di Nuvaxovid contiene 5 mL di dispersione iniettabile, pari a 10 dosi da 0,5 mL, non richiede diluizione e pertanto è già pronto all’uso. Il flaconcino chiuso, conservato in frigorifero a una temperatura compresa tra 2 °C e 8 °C, ha una validità di 9 mesi.
Il flaconcino chiuso, a temperatura ambiente fino a 25°C, è utilizzabile entro 12 ore. Dopo la prima perforazione, il flaconcino può essere conservato ad una temperatura compresa tra 2°C e 25°C ed è utilizzabile entro 6 ore. Il vaccino induce il sistema immunitario (le naturali difese dell’organismo) a produrre anticorpi e globuli bianchi specializzati per contrastare il virus, allo scopo di fornire protezione contro Covid-19.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply