Non è un vichingo della Groenlandia bensì un bizzarro cittadino di Villamarina l’uomo che – per tutto l’inverno – è stato avvistato a Gatteo Mare recarsi in spiaggia in costume per un temerario bagno “fuori stagione”.

Anche nei più rigidi giorni d’inverno, quando la colonnina di mercurio si avvicina allo zero, lo vedi camminare con passo deciso verso la spiaggia come se il freddo neppure lo scalfisse, sollevando la curiosità di molti e l’invidia di chi, avvolto in cappotti e maglioni, attende ancora sospirando il caldo dell’estate.

 
 
 

Coperto solo dai boxer, facilmente riconoscibile per la nuca lucente – come un Highlander dei giorni nostri – sfida quasi ogni giorno le temperature più estreme per immergersi nelle acque dell’Adriatico. Poi, bagnato fradicio, senza neppure il ristoro di un asciugamano sulle spalle, ripercorre il tragitto a ritroso e rincasa come niente fosse. Per la sagoma e il coraggio, a Gatteo Mare e dintorni si è guadagnato il soprannome di “Ciro l’Immortale”.

 

Leave a Reply