fbpx

Molto dipenderà, come sempre, dal meteo (non molto promettente per la verità…) ma – secondo le proiezioni di questi giorni – si annuncia una Pasqua di grande lavoro per le attività turistiche di Cesenatico.

In città, nei giorni di festa, è atteso il “pienone” ma non sarà solo il turismo “mordi e fuggi” dei pendolari in gita fuori porta.

Secondo un’indagine di Assoturismo-Confesercenti Emilia-Romagna, realizzata dal Centro Studi Turistici di Firenze su un campione di 300 strutture ricettive, gli hotel saranno in media pieni al 60,2%.

Si stima che nei giorni di Pasqua saranno 450.000 i pernottamenti nelle strutture ricettive: i visitatori saranno prevalentemente italiani (82,4% delle presenze), ma è atteso “un buon recupero della domanda estera” con oltre 80.000 pernottamenti stimati, segnala Confesercenti. Le strutture ricettive, come detto, dovrebbero registrare un tasso medio di occupazione dell’offerta disponibile pari al 60,2%, ma in alcune aree e in alcuni giorni sono stati segnalati valori superiori al 75%.

Una quota importante di domanda è attesa ovviamente nelle località della costa, con tassi medi di saturazione del 60,4%, mentre per le località collinari e per i Comuni dell’Appennino i valori medi si fermerebbero rispettivamente al 55,2% e al 45,1%. In tutto questo i turisti stranieri, stimati al 17,6% dei flussi complessivi, saranno quasi esclusivamente europei: tedeschi, francesi, svizzeri e britannici, soprattutto.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply