fbpx

A partire dal 15 maggio e fino al 30 settembre i turisti ospiti delle strutture alberghiere di Cesenatico, che aderiranno al progetto, potranno beneficiare di un accesso gratuito ai bus di linea attivi nella zona di Cesenatico attraverso una APP, dando priorità a uno spostamento sostenibile e senza la preoccupazione del parcheggio dell’auto o del pagamento della sosta.

 
 

Da un’idea del vice-presidente Adac/Federalberghi di Cesenatico, Alfonso Maini, grazie a un contributo economico e alla collaborazione dell’amministrazione comunale di Cesenatico, al supporto tecnico di Start Romagna e del circuito Drop Ticket e con la partecipazione economica delle strutture ricettive aderenti, si è provveduto a formalizzare un progetto pilota, che col tempo verrà poi integrato con altri servizi, e che da anni voleva decollare. “E’ la prima volta in tutta Italia che viene portata avanti un’esperienza di questo genere e siamo davvero orgogliosi di far parte di questo progetto”, spiega il vice-presidente Maini.

E’ un progetto dedicato alla mobilità sostenibile perché permette di ridurre il traffico con conseguente riduzione di emissione di gas tossici, maggiore disponibilità di parcheggi e meno traffico per le strade cittadine. “Anche questo in linea con la nuova tendenza ecosostenibile che ha abbracciato, in questi ultimi tempi, l’associazione degli albergatori di Cesenatico,” dice il presidente Adac, Leandro Pasini.

Questa iniziativa è stata intitolata Cesenatico Visit e Mobility Card. Visit perché verrà gradualmente integrata con altri benefit quali l’ingresso al Museo della Marineria, Casa Moretti e Museo Pantani e Mobility perché permette ai turisti di muoversi, all’interno della città di Cesenatico gratuitamente per uno, tre o sette giorni a seconda della durata della vacanza.

Gli ospiti della nostra cittadina potranno ottenere i codici coupon dal proprio hotel e utilizzarli sulla APP dedicata, facilmente scaricabile sul proprio smartphone, attivare la card per i propri spostamenti, anche per più persone nel caso di gruppi o famiglie che viaggiano insieme. L’APP sarà accessibile anche per i turisti stranieri, i contenuti saranno tradotti per essere fruiti da tutte le tipologie di utilizzatori.

Gli albergatori interessati a prendere parte all’iniziativa dovranno fare richiesta di attivazione negli uffici Adac a partire dal 20 aprile.

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply