fbpx

Azzurro come il Pesce prende forma e mette in programma alcuni eventi culturali, tutti dedicati alla marineria e al protagonista di questa edizione: l’alice, uno dei prodotti principe dell’Adriatico.

Sul molo di Ponente, nell’area adiacente il Mercato Ittico, sabato 23 aprile, dalle 15 alle 16, andrà in scena “C’era una volta un’ALICE… Storie dal sapore marino” a cura della libreria Cartamarea. Un appuntamento dedicato ai più piccoli. Si continua domenica 24 aprile, dalle 10, con “ALICE e il cappellaio matto”, truccabimbi e sculture di palloncini con Romy.

Lunedì 25 aprile (ore 10.30) si parlerà di “L’ALICE esiste solo nel Paese delle Meraviglie?”, a cura dell’associazione nazionale Pescatori a Tavola e della dottoressa e biologa Valentina Tepedino, fondatore e direttore responsabile di “Eurofishmarket”.

 
 

Sul porto canale, di fronte al Museo della Marineria, domenica 24 dalle 17.30 e lunedì 25 aprile dalle 16,00, sarà in programma il dibattito dal titolo “L’ALICE l’oro azzurro dell’Adriatico. L’alice dal mare alla tavola”, conduce il documentarista Sauro Angelini. Interverranno il pescatore William Piscaglia; lo chef Riccardo Vecchi; il responsabile Sviluppo e Valorizzazione della pesca marittima e dell’acquacoltura della Regione Emilia Romagna, Piergiorgio Vasi; il dirigente della Regione Emilia Romagna, Vittorio Elio Manduca; la biologa della cooperativa M.A.R.E., Elena Piccioni.

 
 
 

Dopo la cerimonia di chiusura dell’Expo di Dubai e la cerimonia di apertura di Procida Capitale Italiana della Cultura, arriva a Cesenatico Piano Sky, il concerto con due pianiste che si esibiranno dal vivo, librandosi magicamente in aria con i loro strumenti. L’appuntamento è in piazza Pisacane, lunedì 25 aprile. Il primo spettacolo è in programma alle 17, il secondo alle 19.

Infine, in tutti i giorni di Azzurro come il Pesce, da sabato 23 a lunedì 25 aprile dalle 9.30 alle 18.30, in via Fiorentini andrà in scena “Un mare di Alici”, l’area intrattenimento per bambini con giochi giganti in legno, laboratori manuali e tanto altro…

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply