Da domani – lunedì 23 maggio – nel centro di Cesenatico parte ufficialmente il sistema di raccolta “Porta a Porta”. Una “sfida di civiltà” secondo gli ambientalisti, un “pensiero in più” per gli oltre duemila titolari di esercizi pubblici, negozi e attività che avrebbero voluto partire dopo l’estate e non nel cuore della stagione turistica.

In ogni caso, il tempo delle polemiche è finito. Il nuovo sistema di raccolta coinvolgerà 14.453 utenze di cui 12.440 domestiche e 2.012 non domestiche. Nei mesi scorsi Hera e il Comune di Cesenatico hanno organizzato una serie di assemblee pubbliche, sia online che in presenza, ed è stato distribuito materiale informativo e i kit necessari.

Il Comune ricorda che i cassonetti stradali continueranno a essere a disposizione dei cittadini fino a quando tutte le utenze domestiche e le attività non saranno in possesso dei contenitori porta a porta. I tecnici del Gruppo Hera, infatti, stanno continuando a distribuire i kit necessari alle utenze domestiche nella zona di Ponente e Zadina e dei contenitori dedicati alle attività a Valverde Villamarina, Ponente e Zadina. 

 
 
 
 

Il territorio è diviso in tre fasce omogenee: zona residenziale, zona turistica compresi gli stabilimenti balneari e centro storico. Per la zona turistica che comprende anche gli stabilimenti balneari si passa al sistema di raccolta porta a porta integrale; per la zona residenziale invece si passa a un sistema di raccolta ‘misto’, che prevede la raccolta a domicilio di indifferenziato e organico, mentre per tutte le altre tipologie (carta/cartone, vetro, plastica/lattine e verde/potature) rimarranno i cassonetti stradali per la raccolta differenziata.

 

 

 
 
 
 
 

Il centro storico è protagonista di una gestione domiciliare di prossimità con l’installazione di isole ecologiche informatizzate di ultima generazione e schermature di pregio estetico per tutelare il decoro e l’atmosfera del Porto Canale e delle zone adiacenti. Inoltre, sono in corso d’opera i lavori per l’installazione dei contenitori informatizzati nel centro storico e nel resto del territorio rimarranno i cassonetti attuali fino a posizionamento avvenuto.

 

Leave a Reply