fbpx
 
 
 

“Il servizio di raccolta rifiuti è fondamentale per il decoro di una città e lo è a maggior ragione per una località turistica: l’avvio del porta a porta a Cesenatico, proprio in concomitanza con la stagione estiva, solleva perplessità da più parti e il timore che il servizio si trasformi in un disservizio se non saranno attuati i correttivi necessari”. Lo ribadisce Sebastiano Padovan, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia.

 
 
 
 
 
 
 

“Negli ultimi giorni abbiamo raccolto le numerose segnalazioni di residenti, proprietari e agenzie immobiliari, attività economiche – argomenta l’esponente di FdI – i vari bidoni e bidoncini della spazzatura lasciati in strada per essere scaricati non rendono giustizia all’immagine di una città turistica: la loro collocazione è problematica soprattutto nei condomini con numerosi appartamenti e la viabilità pedonale lungo i marciapiedi ne risente. Inoltre per gli affitti stagionali di appartamenti si pongono altri problemi, con l’assenza di bidoni ‘smart’ dotati di tessere personali. La loro introduzione, comunque, dovrebbe permettere ai proprietari degli immobili di delegare ai turisti che soggiornano negli appartamenti l’utilizzo della tessera per usufruire del servizio di raccolta”.

Fratelli d’Italia ha raccolto il malcontento di cittadinanza ed operatori economici, i quali segnalano anche una scarsa attività di informazione fatta da Hera: “Sia dal gestore che dall’amministrazione comunale ci si sarebbe aspettati un atteggiamento diverso – conclude Padovan – adottando misure simili in un momento dell’anno più calmo, dopo l’estate e senza la presenza dei turisti”.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply