fbpx
 
 
 

Una squadra di cinque vigili del fuoco provenienti da Forlì, due infermieri e un dottore. Questa la task-force entrata in azione ieri pomeriggio, attorno alle 16.30, al pronto soccorso di Cesenatico per risolvere una singolare emergenza.

 
 
 
 
 
 
 

Un ragazzino di 12 anni, residente a Villamarina, dopo essersi infilato un anello d’acciaio nel dito medio (nella foto), non riusciva più a toglierselo. Malgrado i reiterati tentativi (dal metodo classico dell’acqua e sapone a quello più articolato del filo interdentale) quella coroncina metallica non ne voleva sapere. Il problema è che, ora dopo ora, il dito ha cominciato a gonfiarsi e, a quel punto, è stato necessario l’intervento.

Dopo gli ultimi, vani, tentativi effettuati al pronto soccorso dell’ospedale “Marconi”, ai sanitari non è restato altro da fare che chiamare i vigili del fuoco che, con un fusibile e tanta precisione, sono riusciti a tagliare l’anellino e, dopo 24 ore di preoccupazione, a liberare il dito del ragazzino.

Coincidenza singolare, il giorno prima si era registrato – sempre al pronto soccorso di Cesenatico – un caso analogo e, anche in quella circostanza, era stato necessario l’intervento dei pompieri.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply