fbpx
 
 
 

Da oggi, 2 luglio, partono i saldi estivi in Emilia Romagna così come nella maggior parte delle regioni italiane. Fino al 31 agosto sarà possibile fare acquisti a prezzi ribassati. Sessanta giorni di vendite a prezzi scontati che potrebbero risollevare un settore, quello del commercio, in seria difficoltà dopo le restrizioni anti-covid e le conseguenze della guerra in Ucraina.

 
 
 
 
 

Ma attenti a non farsi prendere dall’euforia. Per non farsi ingannare è bene controllare sempre il prezzo originale e la percentuale di sconto, che devono necessariamente essere indicati. Attenzione anche agli sconti oltre il 50%: percentuali così alte si trovano solo nell’alta moda.

Quello dei saldi estivi è il periodo più vantaggioso per fare acquisti e quindi è bene approfittarne. Per uno shopping più consapevole, però, si consiglia di acquistare pochi capi, di buona fattura, invece che tanti a basso costo, che rischieranno di essere indossati una sola volta. In questo modo ci si assicura uno shopping di qualità e si aiuta l’ambiente: tutto riguadagnato.

Secondo Confcommercio Emilia Romagna ogni famiglia nella nostra regione in media spenderà nel periodo dei saldi estivi tra i 200 e i 220 Euro. Nel 2021 la spesa media a famiglia si attestò intorno ai 170 Euro. 

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply