fbpx
 
 
 

Un ristorante, tre cucine. A Cesenatico succede solo al ristorante Cà Nostra, dove la proprietaria e chef Katia Fabbretti ha studiato i menù nei minimi dettagli.

Tanti anni nel settore della ristorazione, ma non solo: “Sono laureata in Scienza della nutrizione umana e tecnologia alimentare e sono molto attenta agli abbinamenti delle pietanze e a rendere più digeribili i cibi – spiega Katia – Proprio per questo ho pensato al Jeans Food, un menù che insegna al cliente come mangiare bene. Ad esempio le cozze non le cuciniamo in padella, come spesso avviene, ma le prepariamo al vapore, in questo modo il sapore rimane inalterato, quindi le condiamo con un filo d’olio. E ancora il pesce del nostro fritto misto, prima viene passato al vapore, poi impanato caldo e fritto. Si tratta di tecniche di preparazione mirate per mangiare bene e gustare il vero gusto dei cibi”.

Sono quattro i menù Jeans Food e sono tutti studiati per una dieta completa ed equilibrata.

cà nostra
 
 
 
 
 
 
 

Cà Nostra, nato sul porto canale di Cesenatico, si è trasferito in via Magrini 24 dove ha predisposto tre cucine: una interamente dedicata al menù senza glutine e alle diverse intolleranze alimentari, una dedicata al menù di pesce, carne e vegetariano e una per le preparazioni.

“Un importante investimento, necessario per andare incontro a tutte le esigenze dei nostri clienti, sia che essi siano celiaci o con intolleranze alimentari – spiega Katia Fabbretti.

Carne, pesce, vegetariano, menù dedicati alle intolleranze, Jeans Food e… pizza. Ma anche in questo caso, Katia Fabbretti ha pensato al gusto. “La pizza la proponiamo solo le ultime due domeniche di ogni mese – spiega – e gli impasti sono tre: canapa, farina di riso e grano saraceno“.

Non resta che assaggiare le tante proposte gustose e studiate nei minimi dettagli del ristorate Cà Nostra in via Magrini 24 a Cesenatico. Telefono 0547 481522 oppure 347 3790700. 

cà nostra
 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply