fbpx
 
 
 

“Dal Pug ai lavori pubblici, dai rifiuti alle buche sulle strade”, Fratelli d’Italia in una nota dettagliata denuncia “tutti i ritardi dell’amministrazione” e le “troppe richieste senza risposta” dei cittadini di Cesenatico.

Dopo l’ultimo consiglio comunale, l’amaro sfogo di Emilio Zarrelli punta il dito contro un’amministrazione “che rinvia, che accumula ritardi su ritardi e che della trasparenza si sa solo riempire la bocca”. Insomma – chiosa il capogruppo di Fratelli d’Italia – la giunta è puntuale solo nel disattendere le promesse fatte”.

 
 
 
 
 
 
 

“Martedì sera – si legge nella nota – abbiamo affrontato la variazione di bilancio ed è stato trovato il tempo di discutere e votare per l’Area Ex Nuit, dove noi non siamo d’accordo e abbiamo votato contro. La questione è stata ritenuta urgente e si è trovato il tempo per portarla in consiglio, ma quando discuteremo delle tematiche che stanno veramente a cuore ai cittadini di Cesenatico? Perché la lista è lunga – rimarca Zarrelli – come ho ribadito anche in consiglio comunale la città aspetta, da ormai un anno, l’approvazione del PUG (Piano Urbanistico Generale). Ho quindi chiesto di trovare il tempo per discutere di questo fondamentale strumento, atteso con fibrillazione da cittadini e imprese. Cittadini e imprese che ricordano le promesse da campagna elettorale: il sindaco Matteo Gozzoli – illustra l’esponente di FdI – aveva assicurato che sarebbe stato attuato entro pochi mesi dal voto, ma ancora oggi non si sa nulla dell’iter del PUG: imprenditori e cittadini del forese, albergatori, operatori balneari, sono tante le categorie fortemente interessante dal piano, che necessitano di risposte per programmare la loro vita e la loro attività”.

Ma, come ricorda Zarrelli, la questione del PUG non è l’unica che rimane avvolta nella nebbia a Cesenatico: “Siamo in attesa di sapere quando partiranno i lavori del ponte di viale Roma: nel maggio 2021 si è manifestata l’emergenza e ancora non si sa nulla dell’avvio del cantiere. E vogliamo parlare dell’imbarazzante situazione della raccolta dei rifiuti porta a porta? Vogliamo date certe e impegni precisi, non cartelli appesi per strada sui bidoni, su quando il servizio sarà effettivamente attivo: è vergognoso trovarsi nel bel mezzo della stagione turistica con rifiuti non raccolti, caos dei cassonetti, cittadini lasciati senza indicazioni. Noi sul punto ribadiamo il nostro consiglio: era meglio rimandare tutto a dopo l’estate”.

Un danno anche di immagine – secondo Zarrelli – così come le mancate manutenzioni lungo le strade: “Le buche nei marciapiedi di viale Carducci sono state segnalate da tempo, ma nessuno è intervenuto. E poi i ristoratori del Portocanale sono stati messi in difficoltà dalla scelta del Comune di non rinnovare le concessioni XL, eliminando di fatto i tavoli vicino al muro degli edifici – conclude l’esponete dell’opposizione -. Un grave danno per le attività proprio in un periodo dove i rincari stanno mettendo la ristorazione in grave difficoltà. Questi sono i risultati di un’Amministrazione che non ascolta e non si confronta, chiusa in se stessa e autoreferenziale”.

 

One Comment

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply