fbpx
 
 
 

Cesenatico ad Aubenas: ripartono i gemellaggi europei

Dopo tre anni di stop torna il gemellaggio, la delegazione di Cesenatico parte per Aubenas

Dopo tre anni di pausa forzata a causa della pandemia, si torna a parlare di gemellaggi. La delegazione di Cesenatico partirà mercoledì all’alba alla volta di Aubenas, in Francia, per rinnovare un rito che solo l’emergenza Covid ha spezzato.

 
 
 
 
 
 
 

Al ritrovo saranno presenti anche i rappresenti di Zelzate (Belgio, Fiandre), Sierre (Svizzera, Canton Vallese) e Schwarzenbek (Germania, Schleswig Holstein) tutti pronti a rinsaldare questo legame tra le città.

In queste mesi ci sono state videoconferenze, progetti di interviste e coinvolgimento della cittadinanza, ma ora è giunto il momento di vedersi “dal vivo”. 

Cesenatico aderì al gemellaggio nell’agosto del 1958 con una delibera della giunta guidata dall’allora Sindaco Agostino Spadarelli, ed entrò ufficialmente nel 1959.

La visita ad Aubenas, che coinvolgerà il Sindaco Matteo Gozzoli accompagnato da una delegazione ridotta composta da otto cittadini, è stata programmata nei minimi dettagli dalla cittadina ospitante: incontri aperti, momenti conviviali, confronti di lavoro sui temi della UE con un’attenzione particolare alla crisi energetica e finalmente la possibilità di rivedersi e riabbracciarsi insieme fino a domenica. Questa plenaria, originariamente in programma nell’estate 2020, ha fatto “slittare” gli appuntamenti e dunque nel 2023 toccherà a Cesenatico ospitare le altre delegazioni in quella che sarà una grande occasione per tutta la città.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply