fbpx
 
 
 

Si torna a parlare di vaccini. E l’Emilia-Romagna gioca d’anticipo e, attraverso il suo governatore Stefano Bonaccini, si dice pronta a somministrare la quarta dose di vaccino anti-Covid a tutti gli over 60: “Se verrà estesa la quarta dose abbassando l’asticella della fascia di età, l’Emilia-Romagna è pronta a farlo, quello lo devono decidere le autorità nazionali, preposte scientificamente”,  ha detto ieri il presidente ai microfoni di SkyTg24.

“Siamo pronti a fare tutto quello che serve per contrastare il contagio. Segnalo comunque che, a riprova del fatto che i vaccini funzionano, nei nostri ospedali i reparti di terapia intensiva si sono svuotati”.

 
 
 
 
 

Tra oggi e domani, una volta recepite le nuove linee guida del ministero, adotterà la circolare con le istruzioni alle aziende sanitarie per somministrare la seconda dose booster a tutti gli over 60, e non solo agli over 80, agli immunodepressi over 12 e ai 60-79enni fragili. Quarta dose che, nella nostra regione, non ha avuto un grande successo. Ma, sull’onda degli effetti di questa quinta ondata, è probabile che, nei prossimi giorni, i trend possano sensibilmente migliorare.

Ieri sera se n’è parlato anche nella consueta riunione dell’assessorato regionale alla Salute con i direttori delle aziende sanitarie, pronti a coinvolgere medici di base, farmacie, ambulatori, Case della salute e se serve hub.

Anche perché la crescita dei casi di positività ha anche un’altra conseguenza: l’aumento delle assenze tra il personale sanitario, che si aggiunge alle assenze programmate per le ferie.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply