fbpx
 
 
 

Al parco di Levante torna l’incubo delle polpette avvelenate. Nel recinto dell’area cinofila, da qualche giorno, è comparso un foglio A4 con la scritta “Attenzione possibili bocconi avvelenati”.

Quattro semplici parole per raccomandare ai padroni dei cani di tenere alta l’attenzione perché qualche sconsiderato potrebbe aver lanciato all’interno del perimetro per lo sgambamento qualche boccone impregnato di veleno.

 
 
 
 
 
 
 

Un atto d’inciviltà totalmente gratuito perché l’area cinofila del Parco di Levante è lontana dal centro abitato e dunque i cani non possono dare fastidio neppure a chi contro di loro nutre, per qualche bizzarra ragione, una viscerale ostilità.

 

One Comment

  • Che bastardata. Bisogna che ci siano più controlli . 3 giorni fa camminavo e una coppia faceva fare il bagno al loro pitbull nel lago,libero ovviamente,con tutte le oche spaventatissime rigugiate nell’isolotto. E pensare che all’ingresso c’è un cartello grande di divieto. I cani devono stare al sicuro nel loro recinto e al guinzaglio fuori,come da normativa cartello.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply