fbpx
 
 
 

Una campagna sulle reti Mediaset che ha portato la Riviera Romagnola una meta di primo livello in visibilità e in click. Color Holiday di Gianluca Scialfa e Club Family Hotel di Andrea Falzaresi hanno investito per la prima volta una somma considerevole del budget promozionale in una campagna sulle reti Mediaset.

Per il Club Family Hotel sono stati effettuati 162 passaggi con spot e brand video, dall’ultima settimana di aprile fino alla terza settimana di maggio, nella trasmissione di informazione “Prima Pagina”, che va in onda in simulcast su Canale 5 e TGcom24, nelle trasmissioni “Forum” e “Uomini & Donne” di Maria De Filippi.

Per Color Holiday sono stati effettuati 174 passaggi con spot distribuiti in tre settimane, dal 24 aprile al 14 maggio, nelle trasmissioni di informazione che vanno in onda su Canale 5 e TGcom24.

“L’investimento – ha spiegato Gianluca Scialfa, fondatore della catena Color Holiday – è stato fatto per dare maggiore notorietà al brand, ma anche per valorizzare la destinazione Romagna, differenziandoci così da altre Regioni e altre destinazioni. Le prenotazioni sono sensibilmente aumentate in concomitanza con gli spot televisivi e a fine maggio abbiamo riscontrato la copertura di occupazione delle camere che si assestava attorno al 75%, mentre nel 2019, quindi prima dell’emergenza sanitaria, nello stesso periodo avevamo un’occupazione del 55%”.

Questi risultati sono il frutto di una campagna televisiva importante e senza precedenti, ma anche di un eccezionale investimento sulle campagne on line, come sottolinea lo stesso imprenditore a capo della catena: “I 20 punti in percentuale in più rispetto a tre anni fa, li possiamo equamente distribuite fra un 10 per cento legato alla campagna televisiva e un 10 per cento dalla promozione e dal collocamento sul web”, conclude Scialfa.

Il brand è cresciuto e le prenotazioni sono sensibilmente aumentate anche Club Family Hotel. “L’operazione con Mediaset ha avuto l’effetto di un acceleratore, tant’è che a fine maggio la copertura di occupazione delle camere era dell’80%, mentre negli anni precedenti prima della pandemia, in questo periodo era del 70% – spiega Andrea Falzaresi, fondatore del Club Family Hotel – La punta quest’anno è stata toccata da Club Family Hotel Riccione, che a fine maggio aveva già il 97% dei posti letto prenotati. Allo stato attuale tutte le dodici strutture della catena sono occupate al 100%.

Questi risultati sono il frutto di una campagna televisiva importante e senza precedenti per un imprenditore, ma anche di un’operazione promozionale importante sui cartacei, con una campagna sul Resto del Carlino nelle edizioni di Bologna, Modena e Reggio Emilia, con 14 uscite; e in Lombardia con 4 uscite sulle pagine del Giorno a Milano. Queste uscite sono state precedute da un’operazione con Repubblica e il Corriere della Sera, con la distribuzione di 250.000 depliant negli inserti del Venerdì di Repubblica e Io Donna. Ha completato il progetto del piano promozionale, una campagna sul web centrata su Google e Facebook e una sempre sul web per il posizionamento.

 
 
 
 
 
 
 

L’assessore al turismo del Comune di Cesenatico, Gaia Morara, spiega la campagna sulle reti Rai promossa dall’amministrazione comunale: “Abbiamo puntato sul brand, sul turismo green, sull’ambiente, sul family e sulla spiaggia e, durante la campagna pubblicitaria, abbiamo avuto un incremento di visite del 35% sul sito Visit Cesenatico. Dobbiamo sempre più puntare su eventi sportivi importanti come ad esempio la Spartan Race”.

turismo

“Dopo due anni complicati, ora iniziamo a tornare ai numeri del 2019 – conclude l’assessore regionale al turismo, Andrea Corsini – Il turismo family è riuscito ad innovarsi e la campagna di queste due catene alberghiere ha amplificato quella comunale sul brand e quella regionale sulla destinazione”. Poi alcune novità in arrivo dalla Regione Emilia Romagna e dedicate al turismo: “Dobbiamo investire quote per intercettare più turisti stranieri ed eventi sportivi di primo livello, in questo modo, ampliando il periodo di apertura delle strutture ricettive, possiamo dare una risposta al problema del reperimento del personale. Inoltre stiamo lavorando su bandi regionali per la riqualificazione alberghiera e per i bandi comunali dei waterfront”.

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply