fbpx
 
 
 

Ci sono atti vandalici peggiori di altri perché, oltre al danno economico, scorticano anche le corde della memoria. E’ il caso dell’atto teppistico di questa notte che ha preso di mira la biglia di piazza Costa che ricorda Marco Pantani.

 
 
 
 
 

Ignoti hanno infatti divelto l’opera commemorativa disarcionandola dal suo piedistallo.

Nell’area, come noto, c’è installato un moderno sistema di telecamere, ma non è detto che questo sia sufficiente per garantire l’individuazione dei colpevoli (in passato, in alcuni casi, non è stato così).

Resta lo sfregio alla memoria e le inutili domande sulle ragioni di questo gesto. Per Cesenatico, sempre legata ai suoi miti, il risveglio peggiore in un Ferragosto di festa.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply