fbpx
 
 

Alle origini di Cesena antica e medievale. Proseguendo l’opera di tutela, messa in sicurezza e valorizzazione del patrimonio archeologico cittadino, ben presto l’area del colle Garampo, posta alle spalle di palazzo Albornoz, tra le vie Fattiboni e Malatesta Novello, sarà interessata da nuovi scavi da parte della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, che si aggiungeranno ai primi sondaggi archeologici realizzati nel 1993, ripresi poi nel 2005 e, più tardi fino al 2012.

 
 
 
 
 
 
 

Questa nuova campagna di scavo e restauro archeologico, che sarà interamente finanziata dal Ministero della Cultura, è stata programmata dall’Amministrazione comunale di Cesena e dalla Soprintendenza ed è contenuta nell’Accordo che nei prossimi giorni sarà sottoscritto dalle parti.

Come è stato documentato in quell’occasione dalla Soprintendenza e dall’Università Cà Foscari di Venezia, i risultati delle ricerche sono andati oltre alle aspettative, mettendo in luce uno spaccato esemplare della storia cittadina a partire dal III secolo a.C. fino al basso medioevo. Particolare rilevanza hanno assunto, infatti, i dati relativi a tre fasi cruciali di trasformazione urbana: il passaggio dall’insediamento protostorico alla nascita della città romana; quello da civitas a castrum, segnato dalla costruzione delle fortificazioni tardo-antiche e, infine, la nascita e l’abbandono del borgo basso-medievale.

Nel corso dei lavori saranno proposte visite guidate per consentire ai cittadini di prendere parte a questa nuova campagna di scavi e per offrire un puntuale aggiornamento a tutti coloro che negli anni hanno seguito da vicino il lavoro eseguito sul Colle Garampo, vera culla dell’insediamento urbano cesenate.

scavi cesena
 
Alessandro Mazza

Alessandro Mazza

Mi piace farmi gli affaracci vostri!

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply