fbpx
 
 
 

C’è un solo paziente con Covid-19 ricoverato in terapia intensiva all’ospedale “Bufalini” di Cesena, ma il dato non rassicura affatto Raffaella Angelini, direttrice del dipartimento di igiene e sanità pubblica dell’Ausl Romagna che , con l’autunno ormai alle porte, lancia un invito a vaccinarsi “perché – dice – il coronavirus tornerà a circolare e dunque bisogna proteggersi”. In che modo? Ovviamente con il nuovo vaccino che, da domani, potrà essere effettuato dal medico di base direttamente in ambulatorio. 

 
 
 
 
 

La cosiddetta “quarta dose” è aggiornata sia alla variante iniziale Wuhan che alla successiva Omicron 1 e dunque garantisce una copertura molto efficace. Anche per questo, la prima risposta degli utenti è stata molto incoraggiante: nel cesenate le adesioni sfiorano l’80%.

Da domani, dunque, basterà una semplice telefonata al proprio medico di base per farsi fissare l’appuntamento e farsi iniettare la quarta dose booster. In alternativa, oltre ai soliti hub vaccinali, l’inoculazione si potrà fare anche nelle farmacie convenzionate.

Le dosi – garantisce l’Ausl Romagna – ci sono per tutti visto che, nei giorni scorsi, sono state recapitate all’Ausl Romagna 86.400 dosi di vaccino ambivalente Pfizer.

Il vaccino potranno farlo anche gli over 12, ma le raccomandazioni dell’Ausl sono riferite in particolare ai soggetti fragili, cioè agli over 80, a chi è affetto da patologie croniche e respiratorie, oncologiche, cardiopatiche e simili, oltre ai pazienti dializzati: “Per queste categorie – spiegano dall’Ausl – il vaccino non è solo consigliato, ma anche urgente”.

 

One Comment

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply