fbpx
 
 
 

Ci sono atti vandalici che indignano ed altri che lusingano. E’ lo stesso Roberto Mercadini, con l’abituale pungente ironia, a scherzare sull’atto vandalico che, nei giorni scorsi, ha deturpato il murales che lo ritrae a Sala di Cesenatico, in un muretto adiacente alla casa dell’acqua, nel parcheggio dietro la scuola elementare.

 
 
 
 
 

È lo stesso attore teatrale, scrittore e youtuber a postare sulla sua pagina Facebook la foto del ritratto rovinato con una didascalia che rivela più stupore che risentimento: “Il murale che mi ritraeva è stato vandalizzato: come si conviene alle effigi delle personalità veramente potenti e invidiate”.

A corredo, in sintonia col linguaggio iconico-digitale, tre faccine che ridono.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply