fbpx
 
 
 

Un altro intervento di prestigio per Securitaly – l’azienda con sede a Cesenatico – che, sabato scorso – nell’ambito della rassegna “Open House Napoli” – ha curato la sicurezza della sede partenopea della Banca d’Italia.

L’iniziativa, nata nel 2019, apriva le porte alla cittadinanza per far scoprire negli edifici storici di Napoli architetture e tematiche del passato, permettendo di visitare i luoghi più indenititari del territorio, abitualmente inaccessibili ai cittadini.

 
 
 
 
 

E così – tra Villa Oro al Palazzo delle Poste, la Casa del Portuale al nuovo Campus Universitario e l’isola di Nisida – l’open-day ha riguardato anche la sede della Banca d’Italia in via Miguel Cervantes de Saavedra, nel centro storico di Napoli.

Si tratta di un edificio storico, risalente agli anni Cinquanta del secolo scorso, che presenta delle singolarità architettoniche – come l’ampia scalinata all’ingresso – che non rendono semplice l’installazione dei dispositivi di sicurezza.

Securitaly è giunta a Napoli nei giorni scorsi con la sua equipe di tecnici specializzati della divisione SecurScan che, già in passato, si è occupata della sicurezza di grandi eventi internazionali (l’ultimo, nel maggio scorso, l’Eurovision di Torino).

Negli ingressi sono stati installati i Metal Detector a transito della linea Garrett Pd6500i, mentre per il controllo bagagli è stato collocato un SecurScan XRC 6040P. Per un ulteriore controllo dei visitatori, alcuni addetti erano dotati del SuperScanner palmare della Garrett.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply