fbpx
 
 
 

Stop a partire da oggi – primo novembre – all’obbligo vaccinale anti-Covid per medici e professioni sanitarie. Prorogato l’obbligo di utilizzo delle mascherine negli ospedali e nelle Rsa.

Questo il primo provvedimento del nuovo Governo che ha emanato una nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Orazio Schillaci.

Scadeva ieri, infatti, la precedente ordinanza che stabiliva l’obbligatorietà dei dispositivi di protezione nelle strutture sanitarie.

 
 
 
 
 

“L’obbligo vaccinale è scaduto lo scorso giugno e sopravviveva fino a dicembre per gli operatori sanitari. Noi abbiamo deciso di anticipare all’1 novembre la fine dell’obbligo e questo ci consente di recuperare 4 mila persone ora ferme in un sistema sotto-organico”, ha detto la presidente del Consiglio Giorgia Meloni nella conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri.”Confermiamo l’uso delle mascherine – ha poi aggiunto Meloni – ho letto notizie di ogni genere che non corrispondevano a verità”.

“E’ anticipato al 1 novembre la scadenza dell’obbligo di vaccinazione Covid. Questo perché il quadro epidemiologico è mutato, in particolare dai dati si vede che impatto su ospedali è limitato e c’è diminuzione contagi e stabilizzazione occupazione ospedali. A ciò si aggiunge la carenza del personale medico: quindi aver rimesso a lavorare questi medici non vaccinati serve a contrastare la carenza e garantire il diritto alla salute”, ha detto il ministro della Salute, Orazio Schillaci, alla conferenza stampa successiva al Consiglio dei ministri.

.

 

One Comment

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply