fbpx
 
 
 

Difficile non condividere il pensiero del sindaco di Cesena Enzo Lattuca che, dopo le ultime indicazioni del Governo (con il re-integro dei sanitari no-vax), s’interroga – come tutti – sulle demenziali contraddizioni legate alla gestione attuale del Covid: “È paradossale che, nei luoghi di cura, siano reintegrati i medici e il personale sanitario e socio-assistenziale non vaccinato e che allo stesso tempo si continui a chiedere non solo il tampone, ma il Super Green pass ai familiari dei pazienti ricoverati in ospedale e nelle Rsa. Auspico che il governo agisca il prima possibile per risolvere questa grave anomalia normativa e per questo mi appello anche ai nostri parlamentari locali”.

Secondo il sindaco di Cesena “questa situazione sta provocando confusione e legittimo malcontento tra i parenti degli ospiti di queste strutture che sono preoccupati per i propri cari che saranno a contatto con operatori non vaccinati e percepiscono come una beffa il fatto di dover dimostrare di essere loro vaccinati”. Poi l’inevitabile stilettata all’Esecutivo: “Evidentemente nel Governo boh-vax sul punto delle vaccinazioni regna la confusione, come dimostrato anche di recente dalle ambigue dichiarazioni del sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato, che ha palesemente messo in dubbio l’efficacia dei vaccini”.

 
 
 
 
 

Nel dettaglio, Londra vedrà il passaggio da due a tre voli a settimana, sarà coinvolto lo scalo di Londra Stansted, con inizio del servizio da venerdì 2 giugno. I voli saranno tutti i lunedì, mercoledì e venerdì dei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre. I biglietti sono già acquistabili attraverso la piattaforma della compagnia aerea irlandese.

A partire dal 26 marzo, invece, debutterà il volo per Praga: due le date settimanali, al mercoledì e alla domenica fino al 25 di ottobre.

Il resto della programmazione, in attesa di possibili ulteriori novità, prosegue sulla falsariga dell’estate appena conclusa: Ryanair vedrà tre voli a settimana per Budapast (dal 27 marzo) in leggero ridimensionamento rispetto ai cinque voli a settimana della scorsa stagione estiva. Conferme anche per Cagliari, Cracovia, Kaunas, Palermo, Vienna e Varsavia.

 

Per quanto riguarda la compagnia aerea WizzAir il volo con direzione Tirana vedrà un aumento da due a tre collegamenti a settimana. Proprio con WizzAir l’amministrazione dello scalo Fellini si era però detta ottimista per l’avvio di una collaborazione più proficua e l’inserimento di nuove destinazioni. Possibile anche il ritorno di voli aerei per la Germania. Confermato anche il doppio volo settimanale di Luxair per il Lussemburgo.  

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply